Cos’è la psicologia

Il termine psicologia deriva dal greco “ψυχή”, ossia “anima” e da “-λογία” cioè “-logia” (discorso). La psicologia, quindi, è lo studio dell’anima. È lo studio di tutti gli aspetti del comportamento e dei processi mentali. Comprende argomenti come il funzionamento del cervello, l’organizzazione la nostra memoria, come le persone interagiscono in gruppi e come i bambini apprendono il mondo. A causa della sua ampiezza, praticamente tutti possono trovare qualcosa in psicologia che possa essere di loro interesse. La psicologia ha legami con le scienze naturali, le scienze sociali e le arti.

Esistono diversi tipi di psicologia che servono per cose diverse. I più comuni sono sicuramente questi:

  • Psicologia clinica
    La psicologia clinica integra la scienza, la teoria e la pratica al fine di comprendere, prevedere e alleviare i problemi con aggiustamento, disabilità e disagio. Promuove l’adattamento e lo sviluppo personale.

Uno psicologo clinico si concentra sugli aspetti intellettuali, emotivi, biologici, psicologici, sociali e comportamentali delle prestazioni umane durante la vita di una persona, attraverso culture diverse e livelli socioeconomici.

La psicologia clinica può aiutarci a capire, prevenire e alleviare sofferenze o disfunzioni causate psicologicamente, e aumentare il benessere e lo sviluppo personale di una persona.

La valutazione psicologica e la psicoterapia sono fondamentali per la pratica della psicologia clinica, ma gli psicologi clinici sono spesso coinvolti anche nella ricerca, nella formazione, nelle testimonianze forensi e in altre aree.

  • Psicologia cognitiva
    La psicologia cognitiva indaga i processi mentali interni, come la risoluzione dei problemi, la memoria, l’apprendimento e il linguaggio. Guarda come la gente pensa, percepisce, comunica, ricorda e apprende. È strettamente correlato alla neuroscienza, alla filosofia e alla linguistica.

Gli psicologi cognitivi studiano il modo in cui le persone acquisiscono, elaborano e archiviano informazioni.

Le applicazioni pratiche comprendono come migliorare la memoria, aumentare l’accuratezza del processo decisionale o come impostare programmi educativi per migliorare l’apprendimento.

  • Psicologia dello sviluppo
    Questo è lo studio scientifico dei cambiamenti psicologici sistematici che una persona sperimenta nel corso della vita, spesso indicata come sviluppo umano.

Si concentra non solo su neonati e bambini piccoli ma anche su adolescenti, adulti e anziani.

I fattori includono abilità motorie, problem solving, comprensione morale, acquisizione di linguaggio, emozioni, personalità, concetto di sé e formazione dell’identità.

Osserva anche le strutture mentali innate contro l’apprendimento attraverso l’esperienza, o come le caratteristiche di una persona interagiscono con i fattori ambientali e come questo influisce sullo sviluppo.

La psicologia dello sviluppo si sovrappone a campi come la linguistica.

  • Psicologia evolutiva
    La psicologia evolutiva guarda a come il comportamento umano, per esempio il linguaggio, è stato influenzato da aggiustamenti psicologici durante l’evoluzione.

Uno psicologo evoluzionista ritiene che molti tratti psicologici umani siano adattativi in ​​quanto ci hanno permesso di sopravvivere per migliaia di anni.

  • Psicologia forense
    La psicologia forense implica l’applicazione della psicologia alle indagini criminali e alla legge.

Uno psicologo forense pratica la psicologia come una scienza all’interno del sistema di giustizia penale e dei tribunali civili.

Si tratta di valutare i fattori psicologici che potrebbero influenzare un caso o un comportamento e presentare i risultati in tribunale.

  • Psicologia della salute
    La psicologia della salute è anche chiamata medicina comportamentale o psicologia medica.

Osserva come il comportamento, la biologia e il contesto sociale influenzano la malattia e la salute.

Un medico spesso guarda prima alle cause biologiche di una malattia, ma uno psicologo della salute si concentrerà sull’intera persona e su ciò che influenza il loro stato di salute. Ciò può includere il loro status socioeconomico, l’istruzione e il contesto e i comportamenti che possono avere un impatto sulla malattia, come la conformità con le istruzioni e i farmaci.

Gli psicologi della salute di solito lavorano insieme ad altri professionisti del settore medico in contesti clinici.

  • Neuropsicologia
    La neuropsicologia esamina la struttura e la funzione del cervello in relazione ai comportamenti e ai processi psicologici. Una neuropsicologia può essere coinvolta se una condizione comporta lesioni nel cervello e valutazioni che coinvolgono la registrazione dell’attività elettrica nel cervello.

Una valutazione neuropsicologica viene utilizzata per determinare se una persona è suscettibile di sperimentare problemi comportamentali in seguito a lesioni cerebrali sospette o diagnosticate, come un ictus.

I risultati possono consentire a un medico di fornire un trattamento che può aiutare l’individuo a raggiungere possibili miglioramenti nel danno cognitivo che si è verificato.

  • Psicologia del lavoro
    In un ambiente aziendale, uno psicologo può contribuire ad aumentare la produttività e migliorare la fidelizzazione dei dipendenti.
    Psicologi occupazionali o organizzativi sono coinvolti nel valutare e formulare raccomandazioni sulle prestazioni delle persone al lavoro e in formazione.

Aiutano le aziende a trovare modi più efficaci per funzionare e a capire come le persone e i gruppi si comportano al lavoro.

Queste informazioni possono aiutare a migliorare l’efficacia, l’efficienza, la soddisfazione sul lavoro e la fidelizzazione dei dipendenti.

  • Psicologia sociale
    La psicologia sociale utilizza metodi scientifici per capire in che modo le influenze sociali influiscono sul comportamento umano. Cerca di spiegare in che modo sentimenti, comportamenti e pensieri sono influenzati dalla presenza reale, immaginata o implicita di altre persone.

Uno psicologo sociale guarda al comportamento di gruppo, alla percezione sociale, al comportamento non verbale, al conformismo, all’aggressività, al pregiudizio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *