Guadagnare passivamente

Ma prima di tutto, cos’è il “reddito passivo”?
Molti lo definiscono così: “Lavorare duramente adesso, per trarne benefici dopo”.
In parole povere è avere entrate, sia piccole che grandi, senza far nulla.

È facile pensare al reddito passivo come il guadagnare denaro mentre si è seduti su una spiaggia delle Maldive sorseggiando Mojitos.
Questo tipo di guadagno è automatico, senza sforzo. Ma all’inizio è difficile e faticoso e dovrete dedicare tutti voi stessi per far sì che funzioni. Tuttavia, nel corso del tempo, quando il reddito passivo comincerà ad aumentare, la vostra dipendenza da un reddito attivo aumenterà anch’essa.
A quel punto, cambierà tutto. Perché reddito passivo significa LIBERTÀ.

Ci sono dozzine di modi per generare reddito passivo. Ma l’opzione selezionata deve avere a che fare con due metriche: tempo e denaro. O avete un sacco di tempo o un sacco di soldi. La maggior parte delle persone di solito non hanno entrambi. Ma, se avete un sacco di soldi, è facile generare reddito passivo quasi istantaneamente.
Quando manca il denaro, si ha bisogno di tempo. Avrete bisogno di investire il tempo ora, al fine di raccogliere i benefici del reddito automatico in seguito. Però non aspettatevi che accada durante la notte. Per raggiungere dei risultati tutto ciò che serve è uno sforzo sincero e sacrificio per un periodo costante, mettere da parte le cose poco importanti per far spazio a questo, passare notti insonni e giornate strapiene, e voilà! A voi la scelta.

Se questo argomento ha fatto scattare qualcosa in voi, qui sotto troverete i tre modi più usati per creare un reddito passivo, così da poter iniziare a lavorarci.

1. BLOG
Il primo di questi cinque modi è quello di creare un blog. Ovviamente, prima di avviarlo dovrete tener conto di determinate cose e pianificare il tutto. Sì, all’inizio non ci sarà alcun reddito. Potenzialmente, potreste guadagnare sei o sette cifre all’anno, a volte anche di più.
(I blog che vantano più visite sono quelli che si occupano di: incontri e relazioni, soldi, dieta e fitness)

2. AFFILIATE MARKETING
Grazie a questo, i proprietari di siti Web o blogger promuovono un prodotto di terze parti, includendo un link sul loro sito per acquistarlo. Quando un visitatore fa clic sul link e fa un acquisto da parte di terzi, il proprietario del sito guadagna una commissione.
L’affiliate marketing è considerato passivo perché, in teoria, è possibile guadagnare soldi semplicemente aggiungendo un link al tuo sito. In realtà, non si guadagna nulla se non si attirano i lettori e fargli fare clic sul link per comprare qualcosa. Quindi, se siete agli inizi, dovrete dedicare del tempo per la creazione di contenuti e del traffico.

3. EBOOKS
Gli Ebooks sono una delle mie fonti preferite di reddito passivo. Il modo più semplice è pubblicarlo su Amazon KDP.
Inviate un paio di email alla vostra lista (se ne avete una) o postate sui social media. Ora, la quantità di reddito che ricevete dipende dalla qualità del libro che avete scritto. Quanto bene avete spiegato il messaggio? Quanto è mirata l’informazione rispetto al vostro pubblico? Tutto ciò conta.
È possibile produrre l’audiolibro, facendolo da soli o pagando un produttore che lo faccia per voi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *